Arredamento del bagno lungo e stretto

Il bagno rettangolare può creare problemi nell’arredamento. La sua forma è alla volta il suo pregio e difetto – se sappiamo come arredare una tale camera possiamo ottenere dei bellissimi effetti, ma altrimenti rischiamo di creare uno spazio poco adeguato ad uso quotidiano e scomodo.


Come arredare un bagno rettangolare?

Il bagno rettangolare, anche se assomiglia più ad un corridoio che a una solita camera da bagno, possiede tantissimi pregi – sarebbe bello farne uso. Ecco alcune cose che possiamo fare per trasformare un bagno rettangolare nel nostro proprio centro benessere:
1. Le regole salvaspazio – nel caso dei bagni lungi e stretti sono praticamente indispensabili. Insomma si tratta di sfruttare ogni centimetro dello spazio libero. In pratica, ad esempio, dovremmo cercare di utilizzare al massimo lo spazio che abbiamo a disposizione per le pareti – possiamo installare varie mensole e scaffalletti che ci concederebbero tanto spazio per tutti gli oggetti di cui abbiamo bisogno, tipo asciugamani, bicchierini e altre cose. Sarebbe consigliabile usare anche tutto lo spazio che si crea sotto il lavabo.
2. La scelta dei sanitari – a volte capita che i bagni lunghi hanno una finestra sul lato più corto, nel fondo. È generalmente possibile creare uno spazio doccia in questo angolo – possiamo allora rinunciare alla vasca che a suo modo potrebbe intasare lo spazio. Peraltro è raccomandabile cercare i sanitari nelle loro versioni di misure ridotte, ad esempio un lavandino profondo, ma generalmente piccolo e singolo, perché non pesi sullo spazio. I sanitari sospesi sono la scelta migliore.
3. La pavimentazione – il bagno lungo e stretto ha bisogno di una pavimentazione speciale – vanno benissimo le piastrelle, anche luccicanti, ma anche la resina. È una buona idea di servirsi di queste rifiniture anche nel caso delle pareti. Infine, un ‘total look’ va molto bene in un bagno di questo tipo e crea un effetto davvero gradevole.
Un’idea finale

È importante trattare il bagno rettangolare come un’opportunità per un rivestimento creativo invece che come problema insorpassabile, anche se uno spazio del genere può inizialmente sembrare impossibile da adattare ad uso quotidiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.