Le piante nel bagno – le specie che si adattano al meglio

Le piante nel bagno possono avere un effetto benefico per la qualità d’aria e la circolazione. Inoltre, sono anche un mezzo conveniente, semplice e naturale per abbellire la stanza e per darle un carattere speciale. Le piante, come le piante serpenti, le orchidee o i cactus introducono un’aria di leggerezza, delicatezza e raffinatezza nella camera. Ecco le specie che potrebbero essere adatte al tuo bagno.

  • Le specie che – preferiscono il buio e un ambiente umido
    Tra le specie che amano la penombra troviamo ad esempio le orchidee. Questa specie non ha bisogno di molta luce, però dovrebbe essere trattata con idratazione regolare, settimanale, con fioriera innondata in acqua fresca per circa 30 minuti. Grazie ai suoi bellissimi e numerosi fiori di varie sfumature (di natura bianco, giallo, rosa ecc., anche blu – superficiale), fusto delicato e leggermente arricciato e le foglie di colore verde intenso, le orchidee possono raffinare ed abbellire ogni tipo di stanza. Sono piante perfette da mettere in una fioriera e postare sulla mensola. Un’altra specie che sta benissimo in bagno, è l’aglaonema (in realtà una famiglia di piante simili), peraltro molto comune nelle case in genere. Si caratterizza soprattutto dalle grandi foglie verdi a forme di cuore con macchiette di colore bianco/crema. È una pianta che può raggiungere all’altezza di c. 80-90 cm e può stare bene sia posata sul mobile, sia sul suolo.
  • Le specie che – preferiscono il sole e un ambiente secco
    Tra le piante che non necessitano troppe cure e ce la fanno benissimo negli ambienti piuttosto secchi troviamo le piante grasse, tra cui i cactus. Queste piante hanno bisogno di poca acqua e stanno bene nei posti con tanta luce del sole. Possiedono grandi valori decorativi e possono costituire un punto di bellezza naturale in ogni bagno. Sono facili da mantenere, vengono di varie misure e forme. A seconda della specie potrebbero stare bene nelle fioriere da posare sul pavimento oppure nelle fioriere pensili. Spesso non hanno fiorellini di colore, quindi sono un’opzione piuttosto semplice, ma da non scontare. Un’altra specie che sta bene in un ambiente simile è la pianta serpente, che in genere può stare bene senza troppa attenzione a lungo tempo. Non necessita troppe cure né troppa luce, ma è una bella piantina semplice che può costituire un bel punto verde all’interno del bagno.

Una regola della scelta delle piante
Le piante possono migliorare ogni tipo di bagno. Ci sono tante specie che preferiscono diverse condizioni e possono stare benissimo sia in una camera calda e buia, sia in una camera piena di luce, ad aria piuttosto secca. Le condizioni comunque non sono da trascurare e prima di scegliere una pianta bisogna controllare se quella potrebbe adattarsi alle attuali condizioni del nostro bagno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.